HomeChi siamoDove siamoPrendere Appuntamento
Aree Tematiche
FAQ - Domande e Risposte
Cosa facciamo

TEST PSICOLOGICI

test personalitaTEST psicologici

TAT, Test di Rorschach, Favole della Duss, MMPI, test di intelligenza KABC, Blacky test, FAT


 Se ti serve un test per bambini, adolescenti o adulti 
noi lo facciamo

  • Se il tuo avvocato ti chiede dei test per una causa legale
  • Se ti serve un perito di parte esperto nella lettura dei test qui sopra elencati
  • Se la tua psicologa ha bisogno di un test per capire meglio chi sei e quali problemi hai
  • Chiamaci e ti diamo il nominativo dello psicologo che può aiutarti.
 
Presso Synergia Centro Trauma lavorano diversi professionisti che, ognuno per la propria area di competenza, possono darti una mano per aiutarti a risolvere i tuoi problemi. Lavoriamo a Torino e Moncalieri (Torino).



La Psicodiagnosi – un approccio globale e rispettoso della complessitá della persona


Che cos’è la Psicodiagnosi?

La Psicodiagnosi consiste in una valutazione (psicologica e cognitiva) della personalità che consente, attraverso un breve percorso di 2-5 incontri (composti da colloqui e somministrazione di test specifici), di rilevare gli aspetti caratterizzanti dell’individuo (bambino, adolescente o adulto) e di individuare tempestivamente sia le risorse che le problematiche più profonde e sommerse. Si distingue dalle altre forme di diagnosi (medica, psichiatrica) sia per gli strumenti utilizzati che per gli obiettivi: mentre la diagnosi di tipo medico si focalizza principalmente sui sintomi o sui nodi problematici, la Psicodiagnosi mette in luce l’intera struttura psicologica (cognitiva, relazionale, emotiva) della persona esaminata, includendo, oltre agli aspetti “problematici”, anche le caratteristiche principali, le risorse e le potenzialitá.

La Psicodiagnosi puó fare molto per l’etá evolutiva: puó permetterci di individuare precocemente, nel minore, disturbi dello sviluppo, del comportamento o dell’apprendimento. Valuta inoltre aspetti come le competenze socioemotive e la resilienza, favorendo, qualora fossero necessari, la programmazione di interventi tempestivi, mirati ed efficaci.

I test che fanno da ausilio ai colloqui servono a rilevare o approfondire determinati aspetti come il funzionamento cognitivo, la modalitá di gestione delle emozioni, i bisogni, le motivazioni, le aspettative, l’immagine di sé, i conflitti e i meccanismi di difesa, il grado di disagio sperimentato, la modalitá di affrontare e superare le difficoltá quotidiane etc etc..

Tra i test reattivi troviamo questionari psicometrici (per es. MMPI-2 / MMPI-A), test proiettivi (TAT, Test di Rorschach, Favole della Duss), test grafici (disegno dell'albero, disegno della figura umana, disegno della famiglia), interviste cliniche strutturate (SCID-I e II) e molti altri.

La scelta del tipo di “batteria” di test da somministrare dipende dall’etá del soggetto esaminato e dallo scopo dell’indagine.
L’integrazione dei risultati derivanti dai colloqui e dalla somministrazione dei test, ci fornisce pertanto informazioni molto preziose sul funzionamento globale della persona e quindi una diagnosi precisa e rispettosa della complessità della persona. In età evolutiva il test di intelligenza può essere di grande aiuto per comprendere eventuali difficoltà scolastiche del bambino o dell'adolescente.




Chi richiede una Psicodiagnosi? Ambiti di applicazione   test


1. Interesse personale. Si può richiedere una Psicodiagnosi per la curiosità di conoscerci meglio, per scoprire le nostre caratteristiche e risorse, per capire il motivo per cui ripetiamo sempre gli stessi errori seppure ne siamo consapevoli, per approfondire alcuni aspetti di noi che non ci piacciono e che vorremmo cambiare.

2. Counseling psicologico e Psicoterapia. la Psicodiagnosi può essere preziosa per indicare al paziente il tipo di percorso terapeutico più adatto e per consentire allo psicologo di conoscere meglio il proprio cliente, facendo emergere sin da subito i nodi problematici principali e predisponendo gli obiettivi su cui lavorare. All’interno di un percorso psicoterapeutico giá avviato permette di valutare sia i progressi avvenuti che le problematiche non del tutto risolte. Si mostra molto utile nelle fasi di “stallo” del percorso di psicoterapia, in quanto fornisce al Terapeuta e al paziente nuovi elementi che possono stimolare un ridirezionamento del percorso.

3. Diagnosi e Approfondimenti a scopo Clinico. La Psicodiagnosi è utile per valutare una condizione psicologica ed evolutiva, fornire una valutazione della presenza/aggravamento di una patologia diagnosticata, dare un parere rispetto ad un trattamento che è in corso oppure ancora da strutturare, rilevare la presenza di eventi traumatici, disturbi di personalitá e psicosi.

4. Orientamento scolastico e lavorativo. La Psicodiagnosi è utile per avere un quadro delle capacità, delle potenzialità e dei bisogni di un ragazzo che deve scegliere quale percorso scolastico intraprendere. Puó anche essere impiegata da un giovane o da un adulto in fase di ricerca o di cambiamento lavorativo per capire quale sia l’attivitá lavorativa piú congeniale.

5. Perizie e Consulenze Tecniche. Spesso la Valutazione Psicodiagnostica viene richiesta da parte di un magistrato o di un avvocato per indagare l’idoneità psichica per testimoniare, valutare l’attendibilità di una testimonianza, la capacità di intendere e di volere, accertare la presenza di un vizio totale o parziale di mente, valutare la pericolosità sociale, indagare la presenza di un danno biologico di natura psichica (o eventuale simulazione dello stesso). In alcune controversie lavorative è utile per rilevare la presenza di stress lavoro-correlato, mobbing, burn-out (o eventuale simulazione degli stessi). Nel campo del Diritto di Famiglia è utile nelle procedure di affidamento minori, di accertamento dell’idoneità dei coniugi all’adozione e per valutare la capacitá genitoriale in genere.

6. Sociale e Aziendale. La psicodiagnosi in campo aziendale prende in nome di Assessment e permette di valutare il potenziale, le attitudini, le competenze, la coerenza e adeguatezza di una persona ad un profilo lavorativo. Serve quindi a valutare candidati, dipendenti e per creare piani di selezione, formazione e sviluppo.



Quanto dura e come si svolge una Psicodiagnosi?

Il processo psicodiagnostico ha una durata che varia dai 2 ai 6 incontri. Si avvale generalmente delle seguenti fasi:

1. Incontro preliminare. Serve a stabilire l’obiettivo dell’indagine (cosa si intende indagare) e in che forma si desidera avere i risultati. È un incontro di conoscenza e di illustrazione dell’eventuale percorso da intraprendere;

2. Colloqui e somministrazione test. Si prevedono mediamente dai 2 ai 5 incontri, in base al quantitativo di test utilizzati;

3. Restituzione. Dopo aver analizzato ed integrato i risultati dei test, lo Psicologo comunica l’esito della Psicodiagnosi. I giorni necessari per l’elaborazione dei dati e lo stile di restituzione dipendono dalla quantità, dalla tipologia dei test utilizzati e dallo scopo della valutazione che, come giá anticipato, puó essere di tipo clinico, forense, per interesse personale, lavorativo etc. etc.

Se il percorso di Psicodiagnosi è stato richiesto direttamente dal cliente, il colloquio di restituzione rappresenta l’incontro conclusivo del percorso diagnostico intrapreso con lo Psicologo. In base ai risultati emersi e ai bisogni e desideri del cliente, potrebbe trasformarsi in una presa in carico da parte dello Psicologo stesso oppure in un invio ad altri colleghi o professionisti.


Dr. Cristina Cibrario, psicologa
test psicologici, test Rorschach, Rorschach, Rorschiach, MMPI, test intelligenza, WICS, favole duss, blacky test, psicodiagnosi test, perito parte, perizia parte, psicologo perito parte, test bambini, test psicologici bambini, test adulti, test psicologici adulti, psicologo test, test psicodiagnostici