HomeChi siamoDove siamoPrendere Appuntamento
Aree Tematiche
FAQ - Domande e Risposte
Violenza contro donne e bambini / Violenza conto bambini e adolescenti

Indicatori di maltrattamento e abuso sessuale



I pediatri in prima linea per combattere abusi e pedofili

Maggio 2016. Un mese storico per la pediatria italiana. Prende il via un progetto per formare specialisti in grado di capire i segnali di aiuto. Verranno formati milleduecento pediatri per non farsi scappare più casi di abuso su minori che altrimenti non verrebbero mai a galla. Si intende creare un gruppo di sanitari - medici - pediatri specializzati contro la violenza sui minori, finanziato con un milione di euro dall’azienda farmaceutica Menarini e realizzato con tutti i più importanti operatori sul campo, da Telefono Azzurro alla Società Italiana di pediatria (Sip) alla Federazione italiana medici pediatri (Fimp) all’Associazione Ospedali pediatrici Italiani (Aopi).

" Il progetto " si legge su La Stampa, " è già partito con la formazione di una prima task force di pediatri che a loro volta ne formeranno altri sul territorio fino a creare 1200 medici davvero esperti del fenomeno e in grado di riconoscere e intercettare i segnali meno evidenti per evitare il peggio. Saranno questi, poi, i punti di riferimento per la rete di 15 mila fra pediatri e medici di base che sapranno a chi riferirsi per consultarsi se rilevano un caso sospetto. Il riconoscimento di un abuso sessuale non è facile perché non sempre ci sono segni clinici evidenti, spiega il professor Pietro Ferrara, docente di Pediatria all’Università Campus Biomedico di Roma e Università Cattolica, referente nazionale dell’Associazione Italiana di Pediatria per abusi e maltrattamenti. «A fronte di maltrattamenti che portano a danni fisici che permettono diagnosi, infatti, nei casi di abuso sessuale i segni sono più sfumati, al punto che dopo 14 giorni dall’abuso non è possibile trovare lesioni a livello imenale e così 30 volte su 100 non si vede nulla.... "

Si è così deciso che il professore faccia una formazione a trenta pediatri che a loro volta formeranno altri colleghi fino a raggiungere milleduecento medici in tutto il territorio nazionale in grado di riconoscere i segnali di abusi sessuali, maltrattamento fisici e psicologici. Molto spesso si tratta di segnali aspecifici, come problemi nel sonno, l'insorgere di problemi scolastici che prima non c'erano, ansia, aggressività, e tanti altri.

Negli Stati Uniti dal 2009 c’è la specializzazione in “child abuse”, da noi invece ancora il maltrattamento all'infanzia è troppo poco conosciuto e troppo poco studiato, anche all'università.



Indicatori di maltrattamento e abuso

I segnali dell'abuso sessuale, dell'incesto, delle molestie sessuali e dei maltrattamenti ai danni dei minori sono molto differenti tra di loro e non sempre facilmente rilevabili. evidente che per dare inizio ad un qualsivoglia intervento di aiuto rispetto al minore maltrattato, è preliminarmente indispensabile saper percepire dei segnali (fisici, psicologici o comportamentali); questi "segnali", che possono far insorgere nell'adulto attento il sospetto che il minore possa essere vittima di comportamenti dannosi o maltrattanti, non sono però mai specifici ed inequivocabili. Qualunque segnale proveniente dal bambino se considerato da solo, isolato dal contesto in cui è emerso e da una valutazione globale del minore, non è sufficiente a determinare con certezza l'ipotesi di maltrattamento o abuso. Forniamo alcune considerazioni da tenere presenti nell'utilizzo degli indicatori:


1) un solo indicatore non è sufficiente: è essenziale ricercare diversi indicatori, raccogliere quanti più elementi ed informazioni possibili, sforzandosi di pensare tutta la storia del bambino, collegando anche precedenti comportamenti ed episodi, valutando la continuità o l'occasionalità dei segnali che ci preoccupano;

qualora emergano degli indicatori, è importante non restare soli, bensì discutere e confrontarsi sul caso con colleghi, coinvolgere eventuali superiori, approfondire la valutazione degli elementi;

quando il caso si presenta difficoltoso, quando i segnali ci fanno pensare a forme gravi di maltrattamento o abuso, quando è difficile comprendere gli indicatori o non riusciamo a definire con chiarezza l'ipotesi di maltrattamento è opportuno fare ricorso ad operatori specializzati a cui richiedere una consulenza. Questo non significa delegare ad altri la gestione del caso, è anzi fondamentale cercare la collaborazione dei Servizi territoriali e delle istituzioni giudiziarie sin dall'inizio del percorso di aiuto al minore.
Gli indicatori che presentiamo sono tratti da vari studi e pubblicazioni, in particolare da: Cirillo, Cipolloni (a cura di), L'assistente sociale ruba i bambini ?, Milano, Cortina, 1994.

- Maltrattamento fisico
- Trascuratezza
- Abuso sessuale
- Violenza psicologica
- Indicatori di maltrattamento nel comportamento dei genitori

 

 

Maltrattamento fisico

Segni fisici del maltrattamento fisico Lesioni cutanee causate dal maltrattamento fisico: maltrattamenti: lividi (ecchimosi, ematomi) sulle braccia, sulle gambe, sul viso (intorno alla bocca con o senza lacerazione del frenulo labiale superiore - o agli occhi), talvolta "figurati" (a stampo con la forma dello strumento usato per colpire - mani, cinghie, lacci, bastoni)

maltrattamenti: contusioni, ferite, cicatrici, graffi in parti del corpo difficilmente esposte accidentalmente

- maltrattamenti: lesioni della mucosa orale da alimentazione forzata o da colpi sulla faccia
- maltrattamenti: segni di morsi
- maltrattamenti: segni di bruciature o ustioni sulle gambe, braccia o altri punti del corpo coperti dai vestiti, spesso figurati (bruciature di sigaretta, immersione forzata in liquidi bollenti, contatto con oggetti incandescenti)
- maltrattamenti: escoriazioni o graffi di forme particolari (segni da legame per la segregazione e la contenzione)
- maltrattamenti: segni di frustate o cinghiate

Lesioni scheletriche causate dal maltrattamento fisico:
1) maltrattamenti: fratture delle ossa lunghe (gambe, braccia) o della mascella
2) maltrattamenti: fratture diffuse o lussazioni (sospette sotto i due anni d'età quando la mobilità del bambino è limitata)

Traumi cranici causate dal maltrattamento fisico (talvolta manifestati con uno stato soporoso o con convulsioni):
1) maltrattamenti: frattura cranica,
2) maltrattamenti: emorragie retiniche
3) maltrattamenti: ematomi subdurali
4) maltrattamenti: emorragie derivanti da distacco del cuoio capelluto in seguito a tirate di capelli
5) maltrattamenti: ciocche di capelli strappate

Lesioni interne causate dal maltrattamento fisico:
1) maltrattamenti: lesioni di organi interni dovute a calci, schiaffi, colpi con oggetti, spinte violente, strattonamenti (rottura della milza, lesioni intestinali, renali, epatiche)
2) maltrattamenti: diffusione ampia e sproporzionata di ferite lievi a diversi stadi di guarigione, non curate adeguatamente e tempestivamente o di pregresse fratture ossee in via di risoluzione spontanea
3) maltrattamenti: deficit nella crescita staturo ponderale (failure to thrive)
4) maltrattamenti: presenza di un abbigliamento inadeguato alle condizioni climatiche che lascia intuire il desiderio di nascondere i segni del maltrattamento (maniche lunghe, sciarpe, maglie a collo alto)

Segni comportamentali del maltrattamento fisico:
1) Bambini particolarmente ostili all'autorità o estremamente reattivi
2) Bambini eccessivamente aggressivi, distruttivi, iperattivi
3) Bambini violenti con i compagni, con difficoltà a giocare con gli altri
4) Bambini estremamente passivi, "ritirati", sottomessi, scarsamente presenti, che non piangono mai o mostrano un lamento continuo
5) Bambini socialmente isolati (in classe e/ o durante i momenti ricreativi)
6) Bambini che sembrano sognare ad occhi aperti, "assenti", mostrano elevata difficoltà di concentrazione e richiedono la costante attenzione dell'adulto
7) Bambini che mostrano improvvisi e repentini cambiamenti nell'umore o nel rendimento scolastico
8) Bambini che mostrano sdoppiamenti di personalità
9) Bambini che mostrano un attaccamento indiscriminato e "adesivo" verso gli estranei, sono riluttanti a tornare a casa ma si sottomettono immediatamente per timore della reazione degli adulti
10) Bambini che sembrano dei piccoli adulti e assumono un ruolo "genitoriale" o di pari nei confronti dei propri genitori (role reversal - parental child)
11) Bambini massicciamente preoccupati per l'ordine e la pulizia, o sono estremamente dipendenti dal giudizio dei genitori
12) Bambini che mostrano consistenti ritardi nello sviluppo psicomotorio, nel controllo sfinterico, nelle capacità logiche e di pensiero
13) Bambini che mostrano atteggiamenti autolesivi e distruttivi, che di fanno spesso male incidentalmente e sembrano incapaci di evitare i pericoli
14) Bambini che mostrano un comportamento disturbato nei confronti del cibo (anoressia, bulimia, tendenza a non mangiare la merenda portata da casa, rubare il cibo dal piatto degli altri, mangiare compulsivamente ... )
15) Bambini assenti regolarmente i giorni delle visite mediche
16) Bambini che si lamentano o si rifiutano di fare attività fisica perché gli provoca dolore e disagio

 

 

Trascuratezza

Segni fisici della trascuratezza


Carenza di cure igieniche:

1) Trascuratezza: bambini vestiti in modo consistentemente inappropriato alla stagione, con vestiti troppo larghi o troppo stretti inadatti a proteggerli dal freddo o dal caldo
2) Trascuratezza: bambini regolarmente sporchi, che puzzano, che si lavano raramente fino al punto di avere problemi nei rapporti con i compagni
3) Trascuratezza: infiammazioni cutanee da pannolino e mancanza di igiene
4) Trascuratezza: distensione addominale e chiazze di calvizie in bambini piccoli lasciati sempre sdraiati nella stessa posizione
Assenza o carenza di cure sanitarie:

1) Trascuratezza: bambini affetti da pidocchi o altri parassiti che non vengono curati
2) Trascuratezza: bambini con problemi dentali, acustici o visivi che non vengono curati
3) Trascuratezza: bambini che non vengono vaccinati regolarmente o sottoposti ai controlli medici necessari
4) Trascuratezza: scottature o malattie bronchiali e polmonari dovute a eccessiva esposizione al caldo o al freddo
5) Trascuratezza: Carenza del sistema immunitario
6) Trascuratezza: Disidratazione e/ o malnutrizione
7) Trascuratezza: Deficit nella crescita (failure to thrive)
8) Trascuratezza: Ritardo mentale dovuto a carenza di stimoli
9) Trascuratezza: Incidenti domestici ripetuti
10) Trascuratezza: Ripetuti controlli medici e/o ricoveri ospedalieri (Hospital shopping - sindrome di Munchausen per procura)


Segni comportamentali della trascuratezza


Difficoltà nel condurre una normale vita scolastica:

1) Trascuratezza: bambini spesso stanchi o che si addormentano in classe perché vanno a letto molto tardi o non dormono di notte (stanchezza permanente e disattenzione)
2) Trascuratezza: disattenzione, svogliatezza, incapacità o difficoltà nel fare o terminare i compiti
3) Trascuratezza: bambini che distruggono materiale scolastico e rubano ai compagni
4) Trascuratezza: bambini che mostrano di avere sempre fame, che elemosinano il cibo o rubano le merende ad altri bambini

Assenza o carenza di accudimento:

1) Trascuratezza: bambini che rimangono a casa per accudire ai fratelli e fanno frequenti assenze scolastiche senza reale malattia
2) Trascuratezza: bambini molto piccoli affidati alle cure di fratelli o sorelle maggiori di poco più grandi
3) Trascuratezza: bambini che gironzolano a lungo nei dintorni della scuola anche dopo l'orario di chiusura
4) Trascuratezza: bambini abitualmente in ritardo o che vanno a casa prima lamentando sintomi o disturbi
5) Trascuratezza: Problemi o ritardi nel linguaggio
6) Trascuratezza: Uso precoce di droga o alcool
7) Trascuratezza: Atti di vandalismo e di piccola delinquenza
8) Trascuratezza: Ricerca di affetto e attenzione da estranei, esibizionismo
9) Trascuratezza: Iperautonomia, chiusura, rifiuto di aiuto
10) Trascuratezza: Passività, apatia

 

 

Abuso sessuale

Segni fisici dell'abuso sessuale

1) Abusi sessuali: Ferite, contusioni, graffi (anche lievi) non accidentali ai genitali, al seno, sulle cosce, al sedere
2) Abusi sessuali: Ferite anali, dilatazione dell'ano, insufficiente tono sfinterico
3) Abusi sessuali: Presenza di liquido seminale sul corpo o sugli indumenti
4) Abusi sessuali: Indumenti intimi lacerati o macchiati di sangue
5) Abusi sessuali: Ferite alla bocca o in gola, infiammazioni e infezioni
6) Abusi sessuali: Perdite vaginali, dolori e infiammazioni della zona genitale
7) Abusi sessuali: Presenza di malattie sessualmente trasmissibili
8) Abusi sessuali: Gravidanze molto precoci (di cui viene tenuta nascosta la paternità)
9) Abusi sessuali: Difficoltà nel camminare, nel fare attività fisica o nel sedersi

Segni comportamentali dell'abuso sessuale
1) Abusi sessuali: Problemi emozionali come improvvisi cambi di umore, sensi di colpa e di ansia, di vergogna, di impotenza, passività, pianti improvvisi
2) Abusi sessuali: Alterazioni delle abitudini alimentari (anoressia, bulimia)
3) Abusi sessuali: Inadempienza scolastica e assenze scolastiche ingiustificate
4) Abusi sessuali: Crollo nel rendimento scolastico
5) Abusi sessuali: Tentativi di suicidio, fughe da casa, abuso di sostanze stupefacenti e alcool
6) Abusi sessuali: Fobie, malesseri psicosomatici, atteggiamenti isterici
7) Abusi sessuali: Disturbi del sonno
8) Abusi sessuali: Paura degli adulti o atteggiamento seduttivo, spesso sessualizzato, nei loro confronti Incapacità di stabilire relazioni positive con i compagni, isolamento sociale Atteggiamenti ribelli, provocatori
9) Abusi sessuali: Enuresi
10) Abusi sessuali: Depressione, malinconia, angoscia, incubi, ossessioni
11) Abusi sessuali: Autolesionismo
12) Abusi sessuali: Masturbazione compulsiva, dolorosa, intrusiva
13) Abusi sessuali:Confidenze relative all'aver subito avances o abusi sessuali
14) Abusi sessuali: Disegni o atti che suggeriscono la conoscenza di esperienze sessuali inappropriati all'età (in particolare in bambini piccoli)
15) Abusi sessuali:Rifiuto delle visite mediche di screening o di spogliarsi per la partecipazione ad attività sportive
16) Abusi sessuali: Negli adolescenti: promiscuità sessuale, prostituzione, gravidanze precoci

 

 

Violenza psicologica

Segni comportamentali del maltrattamento psicologico


1) Scarsissima stima di sé oppure, all'opposto, enorme e non realistica stima di sé.
2) Apparente maturità: il bambino vuole assumere ad ogni costo il ruolo di adulto.
3) Bambino infelice, che parla poco, che si tiene tutto dentro.
4) Bambino dai comportamenti rigidi e controllati, senza fantasie, nei discorsi e nei giochi.
5) Bambino che fa di tutto, continuamente, per attirare l'attenzione su di sé; bambino che passa da richieste troppo esigenti ad atteggiamenti di sottomissione per compiacere l'adulto.
6) Bambino molto agitato, con sogni spaventosi e terrori notturni, bambino già grande che "fa la pipì" nel letto.
7) Bambino con comportamenti distruttivi e crudeli, bambino impulsivo con comportamenti di sfida.
8) Bambino con abitudini monotone, ripetitive o strane per la sua età (dondolarsi ripetuto, tic, masturbazione molto frequente ...).

[pagebreak]

Indicatori di maltrattamento nel comportamento dei genitori

1) Ignorano i loro bambini quando piangono o reagiscono con estrema impazienza
2) Parlano dei loro figli come di bambini molto cattivi diversi da tutti gli altri
3) Mostrano distacco
4) Mostrano reazioni inappropriate alla situazione (eccessiva o scarsa preoccupazione)
5) Hanno aspettative irrealistiche nei confronti dei figli
6) Sembrano avere comportamenti irrazionali
7) Sembrano essere crudeli o sadici o mancanti di senso di rimorso Mostrano perdita di controllo o forte timore di perderlo
8) Usano droga o alcool
9) Si lamentano di non avere nessuno che li aiuta
10) Sono riluttanti a dare informazioni
11) Riferiscono di essere cresciuti in un inibente violento, giustificandolo
12) Raccontano o danno versioni contraddittorie rispetto agli incidenti del bambino
13) Attribuiscono le cause del maltrattamento ai fratelli o agli altri bambini
14) Ritardano nell'apportare le cure mediche necessarie
15) Si lamentano in continuazione di altri problemi non collegati all'abuso o ai loro bambini
16) Sono contrari e reattivi di fronte all'idea di ricorrere al medico
17) Tendono a portare "testimoni" per provare le loro versioni
18) Riferiscono di incidenti e ferite ripetute
19) Rifiutano il loro consenso ad approfondimenti diagnostici.

indicatori abuso, indicatori maltrattamento, indicatori violenza sessuale, indicatori child abuse, segnali abuso sessuale, segnali maltrattamento