HomeChi siamoDove siamoPrendere Appuntamento
Aree Tematiche
FAQ - Domande e Risposte
Tomatis

come arriviamo al cervello attraverso l'orecchio

Come arriviamo al cervello attraverso l'orecchio con la musica filtrata Tomatis

Le sedute di ascolto non sono una cura miracolosa o magica, non creano nulla di nuovo. Attraverso la musica si crea un processo di rieducazione dell’orecchio il quale libera risorse e potenzialità che prima non venivano utilizzati o rimanevano soppressi dallo scorretto processo uditivo.

L’apparecchio uditivo è un’unità di raccordo psicosomatica che ha un ruolo cruciale nello sviluppo del sistema nervoso, processo che ha inizio durante lo sviluppo stesso nell’embrione.

Le informazioni meccaniche che procedono attraverso l’udito passano attraverso le cellule di Corti, dunque attraverso la coclea e infine vengono trasmesse al sistema nervoso il quale, attraverso neurotrasmettitori, si traducono in altrettante informazioni psicosomatiche.
tomatis
Ne consegue che seppure all’orecchio venga comunemente associata la semplice funzione di ascolto, in realtà è responsabile di numerosi altri processi che, come tutto all’interno del nostro corpo, hanno bisogno di essere svolti nel modo corretto:

1. In particolare l’attivazione del sistema reticolare tronco encefalico comporta analisi e localizzazione di tutto ciò che viene percepito intorno a noi, ed è responsabile, su base neuroanatomica, di alcune importanti funzioni attentive. Uno scorretto utilizzo dell’udito può comportare la continua attivazione di questo sistema, causando un enorme dispendio di energie e, su lungo termine, un considerevole accumularsi di stress;

2. Il nucleo vestibolare è invece responsabile della regolazione statica e cinetica del corpo, un suo scorretto funzionamento comporta problemi di equilibrio e orientamento;

3. Infine la funzione uditiva si occupa della decodificazione e raccolta degli stimoli sensoriali che coinvolgono il sistema limbico, con dirette conseguenze sulla sfera emotiva.


E’ questo che intendiamo quando diciamo che il sistema uditivo è strettamente connesso al sistema nervoso.

Presso il nostro centro audio-psico-fonologico è possibile svolgere un processo di rieducazione dell’orecchio. Attraverso un’apposita cuffia a conduzione ossea e attraverso dei filtri particolari che applichiamo alla musica classica noi riusciamo ad instaurare un dialogo con il sistema nervoso passando attraverso l’udito. In particolare utilizzando esche uditive re-insegniamo l’orecchio a sentire nella maniera corretta, a seconda della sua problematica. In tal modo, grazie ad un ormai consolidata teoria che considera la neuro plasticità del cervello, e al metodo Tomatis, noi risuciamo a stabilire un percorso per migliorare l’udito, risolvendo possibili errori o difficoltà uditive, ma anche aprendo il sistema nervoso a potenzialità fino ad ora sopite.
 
tomatis, metodo tomatis, tomatis Moncalieri, centro APF Moncalieri,