HomeChi siamoDove siamoPrendere Appuntamento
Aree Tematiche
FAQ - Domande e Risposte
Cosa facciamo / Formazione

Riconoscere le proprie emozioni: corso per alunni scuola elementare e media

Riconoscere le proprie emozioni : incontri per alunni della scuola materna, elementare e media


Spesso i  bambini e i ragazzi non riescono pienamente a riconoscere e ad esprimere  i propri sentimenti nella vita quotidiana, a volte alcuni di loro li cancellano, mentre altri non controllano  le proprie reazioni emotive , le trasformano in azioni.

L'incapacità di essere consapevoli dei propri stati d'animo li lascia alla mercè di emozioni spesso forti e incontrollate. A maggior ragione, alcune modalità di distanziamento li possono rendere impermeabili alle emozioni e ai bisogni degli altri, confinandoli in una dimensione di isolamento o di scarsa comunicazione. Acquisire l'autoconsapevolezza, cioè la capacità di riconoscere un sentimento nel momento in cui si presenta, è un obiettivo importante  che si può raggiungere con un lavoro riflessivo su se stessi, lavoro che, se iniziato nell'infanzia, può prevenire la formazione di personalità volte all'estrema impulsività e  "passaggio all'atto" oppure alla negazione o a modalità di distanziamento delle emozioni.

Il progetto si articola in un incontro preliminare di due ore con gli insegnanti delle classi interessate, tre/ sei incontri di due ore con i  bambini o i ragazzi  e un incontro finale di valutazione con gli insegnanti.

Durante l'incontro preliminare viene illustrata la modalità di lavoro proposta e concordata con gli insegnanti la scelta della tematica emotiva da trattare. Nell'incontro conclusivo si  valuta l'esperienza attuata  e la sua possibile continuazione da parte dei docenti che hanno partecipato.

L'intervento può essere rivolto al gruppo-classe, in modo da favorire al suo interno l'interazione, oppure riguardare una attività di "laboratorio", quindi bambini o ragazzi provenienti da classi diverse.

Gli incontri si svolgono con modalità esperienziali ( giochi simbolici e di movimento per i più piccoli, giochi psicologici, psicodramma per i più grandi) che mirano a far  sperimentare direttamente gli aspetti dell'ascolto delle emozioni, con l'obiettivo di far acquisire una migliore consapevolezza delle proprie emozioni e dell'ascolto delle emozioni altrui.

Il conduttore  tende a costruire un clima di condivisione e di non giudizio, prendendo in esame i vissuti emotivi, le loro manifestazioni espressive verbali ed extraverbali che i minori portano e riferendoli alle esperienze di vita che li hanno sollecitati.

corso formazione scuola, formazione scuola elementare, formazione scuola media, riconoscere emozioni